Pastorano
Comitato dei diritti sociali

Paolo Mesolella

E' andata al di lā delle pių rosee previsioni  l'assemblea costitutiva del "Comitato dei diritti sociali" di Terrra di lavoro. Domenica scorsa, infatti, presso la palestra della scuola media Martone di Pignataro Maggiore, oltre cento persone, dopo un vivace e stimolante dibattito, hanno dato vita al tanto atteso Comitato dei diritti sociali che opererā nel comprensorio di Capua Nord (a Bellona, Vitulazio, Camigliano, Pastorano) e nell'Agro Caleno (a Pignataro, Sparanise, Calvi Risorta, Francolise.). Il comitato si propone, in particolare, di portare all'attenzione delle istituzioni i problemi derivanti dall'inefficienza dei servizi sociali nella provincia di Caserta. E di salvaguardare quelli che sono i diritti fondamentali del cittadino (il diritto all'istruzione libera dal mercato e gratuita, il diritto alla salute, al reddito, alla cultura, ai trasporti) molto spesso non garantiti in Terra di Lavoro, soprattutto ai cittadini meno ambienti e ai senza reddito. Oltre cento persone, dicevamo, (semplici cittadini e appartenenti ad associazioni e strutture sociali), hanno dato il via ai lavori del comitato, soprattutto per promuovere iniziative utili al miglioramento delle condizioni di vita in provincia di Caserta. Molti gli interventi e numerose le tematiche toccate durante le tre ore di assemblea. Particolare risalto č stato dato ai temi dei servizi sociali, dell'ambiente e del lavoro. Il neonato comitato si č poi dato appuntamento per continuare i lavori  a domenica 9
dicembre presso il Centro Sociale Polivalente di Pastorano alle ore 10. Obiettivo: iniziare una campagna di sensibilizzazione sull'opinione pubblica riguardo le problematiche della viabilitā e della mobilitā nel territorio casertano. Tra le prime iniziative promosse dal
comitato, infatti,  ci sarā la richiesta di una "rifunzionalizzazione" delle arterie provinciali che oltre ad essere delle vere e proprie strade-gruviera, mancano spesso di illuminazione e garanzie per la sicurezza dei pedoni e degli automobilisti. Inoltre il comitato, nell'ottica di favorire la comunicazione tra le cittadine della zona, ha individuato come richiesta primaria l'istituzione di un pulman-circolare che colleghi agilmente i piccoli centri tra loro, rompendo in questo modo l' isolamento reciproco. Dall'appuntamento di domenica prossima quindi scaturiranno  i progetti per realizzare questi primi obiettivi. Intanto per meglio divulgare le attivitā del comitato č stato attivato un sito

http://www.domeus.it/groups/comitatodirittisociali

dove č possibile ricevere gratuitamente aggiornamenti in tempo reale via e-mail e via sms, sulle attivitā e i progetti del gruppo.
(Per contatti scrivere a
comitatodirittisociali@virgilio.it)

avanti